Un imperdibile Alessandro Di Battista su Berlusconi, Salvini e la situazione politica.

| martedì 1 maggio 2018



Un intervista tutta da ascoltare quella di ieri, al Festival del giornalismo di Perugia, dove l'ex deputato del M5S, ma ancora attivissimo sul fronte politico, intervistato da Alessio Viola di Sky TG24, sulla situazione delle trattative per la formazione del governo, lancia i suoi strali contro il leader di Forza Italia e quello della Lega - "Questi di Forza Italia dicono ‘riconoscete Berlusconi’. Mi date una foto segnaletica e io forse lo riconosco, perché è un condannato incandidabile e ineleggibile. Ora - continua Di Battista - "I giornali di Berlusconi mi massacrano, ma a me che me ne frega di qualche articolaccio contro, non li leggo. Non me ne frega niente. Tu non puoi pensare che il cambiamento di cui questo Paese necessita possa passare da quel ventriloquo che ieri muoveva le labbra di Salvini… lo trattava come Dudù. Probabilmente tratta Dudù meglio di come ha trattato Salvini ieri. Riconosco che Salvini ha fatto un lavoro politico, ha portato la Lega a risultati mai visti, si è guadagnato una leadership, ma di fronte a Berlusconi abbassa la cresta. Io non so a cosa sia dovuto questo timore reverenziale. Conosco il soggetto, so che Berlusconi è esperto in dossieraggi vari, e questa sudditanza psicologia, questo timore reverenziale è invalidante soprattutto per Salvini" -